Modifiche in vista per il Servizio Europeo d’Azione Esterna.

Lady Ashton starebbe pensando di apportare alcune modifiche significate alla bozza dell’organigramma del futuro corpo diplomatico, da lei già presentata lo scorso mese di marzo.

A quanto è filtrato nelle ultime 48 ore, sia da Euractiv che da L’Europe de la Defence, le modifiche si ispirerebbero alla volontà di presentare un organigramma il più nebuloso possibile al fine di accontentare tutti. Per questa ragione sparirebbe la struttura verticalista a favore di una più orizzonatale, recependo così le proposte provenienti dal Parlamento (di cui avevo parlato l’altro giorno).

In pratica sparirebbero sia la carica di segretario generale, numero uno della struttura e angelo più vicino alla Baronessa, che quella due segretari generali aggiunti. Al loro posto sarebbe previsto la creazione di almeno tre segretari generali (anche se il nome ufficiale sarebbe ancora da definire) che guiderebbero il Servizio d’Azione Esterna con responsabilità precise o comunque con campi d’azione distinti (politico/diplomatico; sicurezza; amministrazione).

La deadline del 26 aprile dunque si avvicina e l’Alto Rappresentante sembra non voler andare alla guerra soprattutto col Parlamento preferendo annacquare i suoi piani originali e cercando di prendere tempo (dote questa che si è già capito non le manca).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s