Si riapre la partita sul numero degli europarlamentari.

Con l’approvazione, da parte della Commissione parlamentare Affari Costituzionali, di una proposta di relazione del parlamentare spagnolo Iñigo Méndez de Vigo si è riaperta questa settimana la partita sulla composizione del Parlamento Europeo per la corrente legislatura, con conseguente revisione del Trattato di Lisbona.

La via indicata è quella della Conferenza Intergovernativa, approffitando del fatto che il sempre più imminenete ingresso della Croazia richiederà pure lui la revisione di alcune norme del Trattato.

Il rischio è però quello di riaprire il vaso di Pandora di coloro che si oppongono a Lisbon, a maggior ragione alla luce delle imminineti elezioni inglesi e della volontà dei favoriti Tories di opporsi, almeno a parole, a tutti i futuri cambiamenti nel Trattato.

D’altro canto non va dimenticato che, a fronte della pressione spagnole affinchè tale questione trovi una soluzione, ci sono altri paesi, capeggiati dalla Francia, che non hanno affrontato il problema prima delle elezioni (non prevedendo i seggi supplementari) e si troverebbero ora ad affrontare un problema con forti riflessi anche interni.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s