A commento dell’intervento di Cathy Ashton in quel di Strasburgo.

Volevo commentare l’intervento che l’Alto Rappresentante ha tenuto ieri davanti al Parlamento Europeo riunito in seduta plenaria ma, con poche e sintetiche parole, lo ha già fatto sul suo blog Marco Zatterin:

[…] “Gli stati, se veramente vogliono una diplomazia che li rappresenti, dovranno difenderla e consentirle d’essere davvero la loro unica voce. Cathy dovrà alzare il livello dell’impegno, rendere chiara la sua visione e far da traino agli altri. Aiuterebbe un buono ghostwriter. Il discorso di ieri a Strasburgo era una lista della spesa, privo di sostanza e cuore, ingredienti senza cui una chiamata alle armi prelude in genere a una ritirata.”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s