Icesave, referendum al via.

Oggi 255.000 elettori islandesi saranno chiamati ad esprimere il loro parere sulla questione Icesave. Tra questi non vi sarà il primo ministro Sigurdidottir che ha definito la consultazione popolare inutile, poiché ha come oggetto una legislazione che nei fatti è già stata superata dalle trattative dell’ultimo mese.

Difficile non essere d’accordo col premier scandinavo. Il referendum è realmente inutile: la vittoria dei NO è scontata poiché sarà solo da vedere se sarà superata la soglia del’80%; la questione Icesave non sparirà magicamente di colpo una volta che i seggi saranno chiusi; infine, da lunedì riprenderanno, come se niente fosse successo, le trattative con i rappresentanti inglesi ed olandesi e il nodo della questione sarà sempre il tasso d’interesse e i tempi entro cui il debito dovrà essere saldato.

La vittoria di questa notte da parte del fronte NO che comprende tutte le forze politiche islandesi, tranne il Partito Socialdemocratico, sarà quindi una vittoria di Pirro, utile forse a rafforzare la loro forza mediatica e nulla più.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s