Passo indietro del governo francese sulla nomina dei due nuovi europarlamentari

Si doveva tenere mercoledí prossimo la nomina da parte dell’Assemblea Nazionale dei due deputati francesi che avrebbero dovuto seguire i lavori dell’Europarlamento in qualità di osservatori, in attesa che giunga a conclusione il caos circa l’allargamento del numero dei seggi a Strasburgo.

Il voto é stato rinviato a data da destinarsi, forse entro l’anno o forse a mai. Ufficialmente l’esecutivo ha deciso in tale senso visto che il governo spagnolo non sembra più intenzionato a convocare in tempi rapidi la conferenza intergovernativa che dovrebbe addottare il protocollo approvato durante l’ultimo Consiglio europeo del dicembre 2009. Parigi si allinea cosí alla posizione di tutti gli altri governi europei coinvolti nella stessa situazione. 

A giocare un ruolo determinante sicuramente é stata l’opposizione di tutti i partiti francesi, tranne l’UMP, ad appoggiare la proposta governativa. Al tempo stesso, la situazione é figlia della decisione del governo di infilarsi in un ginepraio da cui l’unica soluzione possibile era una frettolosa retromarcia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s