Molto rumore per nulla. Sulla possibile decisione da parte del Consiglio di sostenere la tesi di Gerusalemme divisa in due e capitale di due stati indipendenti.

Ha fatto molto discutere in questi ultimi giorni, il testo circa la soluzione del problema israelo-palestinese, che la presidenza svedese presenterà durante il Consiglio europeo appena iniziato.

Una tempesta in un bicchiere d’acqua. La proposta, stando ai rumors, di queste ore dovrebbe presentare alcune proposte destinate ad aumentare ancora di più il polverone sulla questione. In particolare, l’intenzione di sostenere l’ipotesi di Gerusalemme come capitale di due stati indipendenti non avrà altro effetto che aumentare le polemiche a riguardo, senza che effettivamente nulla cambi.

Di certo é interessante segnalare come per la prima volta l’Unione Europea prenderebbe una posizione chiara sulla faccenda, addirittura spingendosi al di là di ciò che sostiene l’Organizzazione delle Nazioni Unite. Il principio di Gerusalemme divisa e capitale di due Stati sancirebbe per la prima volta una specie di condanna dell’occupazione israeliana di Gerusalemme Est e auspicherebbe un ritorno ai confini del 1967.

Come detto però nulla cambierà. In primo luogo sulla questione l’Unione Europea é decisamente spaccata tra paesi filo israeliani e filopalestinese, per cui molto probabilmente si cercherà di addolcirne i contenuti il più possibile fino a farlo diventare innocuo, cosa del resto già avvenuta durante il Consiglio dei Ministrio di martedí.

In secondo luogo, anche se approvato, il testo non avrebbe nessun effetto vincolante per gli Stati Membri.

Terzo, seppur essendo un punto di partenza per il lavoro di Lady Ashton, ci sarà sempre modo e luogo per intervenire e correggerlo.

Riassumendo si puó tranquillamente definire come nulla più che un tentativo, da parte svedese, di appuntare sulla propria presidenza anche una bella medaglia “per la politica estera” e nulla più.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s