La Ryder Cup ovvero il primo avvenimento sportivo europeo

Spesso, quando si discute della scarsa notorietà che l’Unione Europea registra nell’opinione pubblica, mi piace intervenire proponendo che la UE dovrebbe fare di più per veicolare il proprio marchio sfruttando gli avvenimenti sportivi.

L’ultima edizione della Ryder Cup non ha fatto altro che aumentare le mie convinzioni. Come si chiama il team europeo? Europa. Che bandiera c’era accanto a quella statunitense? La bandiera blu con le dodici stelle. Che logo compariva sulle maglie e le tute dei golfisti europei? Le dodici stelle. Durante i festeggiamenti quale era la bandiera più sventolata, al punto di sembrare quasi di essere a Palazzo Berlaymont? Quella dell’Unione Europe.

In pratica un evento sportivo tra i più seguiti nei mercati televisi inglese ed statunitense, ha veicolato gratuitamente un messaggio politico europeo senza che nessuno muovesse un dito. E allora perchè non metterci un capello politico sopra? Perchè non inviare un commissario alla premiazione? Perchè non ricevere i golfisti vincitori al Parlamento o alla Commissione per congratularsi di una vittoria che “rappresenta un successo sportivo che accumuna tutti gli abitanti dell’Unione e che rappresenta la prova chiara delle alte vette che può raggiungere la capacita europea di unirsi nella sua diversità” (testo mio, ecco che c’è anche la dichiarazione da leggere).

Certo alcune cose vengono fatte, la Champions League di calcio viene per esempio viene utilizziata per veicolare campagne sulla salute dei cittadini approffittando della sua vasta audience.

Però si potrebbe fare di più. Perchè per esempio i leader europei non partecipano o non cercano di mettere la bandiera europea su quegli eventi sportivi totalmente europei (quindi Olimpiadi e Mondiali esclusi)? Perchè per esempio per la finale degli Europei di calcio (giusto per prendere un evento noto a tutti) non può comparire anche Barroso?

Certo si potrà obiettare che, specialmente nel caso della UEFA i due concetti di Europa non coincidono (qualcuno ha detto Turchia e Israele), però si tratta di un evento europeo al 100% sfruttato per fini di notarietà politica da cani e porci, tranne che dai rappresentanti delle istituzioni europee.

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s